Dallatte_panettone_artigianale_Torino_Alba

In una vigilia di Natale del ‘400 un cuoco al servizio di Ludovico il Moro fu incaricato di preparare un ricco pranzo a cui erano invitati molti nobili, ma il dolce, dimenticato per sbadataggine nel forno, quasi si carbonizzò. Vista la disperazione del cuoco, Toni, uno sguattero di cucina, propose una soluzione:
“Con quanto è rimasto in dispensa – un po’ di farina, burro, uova, della scorza di cedro e qualche uvetta – stamane ho cucinato questo dolce. Se non avete altro, potete portarlo in tavola.”
Il cuoco acconsentì, ma si nascose immediatamente dietro ad una tenda per cogliere le reazione degli ospiti. Tutti furono entusiasti e al Duca di Milano, che voleva conoscere il nome di quella prelibatezza, il cuoco rivelò il segreto: “L’è ‘l pan del Toni”. Da allora quel dolce divenne noto come il “pane di Toni”, ovvero, il panettone!

La vera origine del panettone va ricercata nell’usanza diffusa nel medioevo di celebrare il Natale con un pane più ricco di quello di tutti i giorni.
E noi di Dallatte, che amiamo le ottime materie prime e i prodotti artigianali, non potevamo non fare nostra questa tradizione proponendovi panettoni farciti al limone, al cioccolato, al moscato, ai frutti esotici, all’arancia e cioccolato e naturalmente anche il delizioso pandoro!